“Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista.”

San Francesco d’Assisi

Pietro Gargini

Ho intrapreso il mio percorso nel mondo della liuteria classica degli strumenti ad arco all‘età di diciassette anni. I primi rudimenti li ho ricevuti dall‘anziano Maestro Guido Maraviglia e dal liutaio Mauro Scartabelli. Successivamente ho studiato con i liutai Luigi Ercoli e Gabriele Natali, con i quali ho poi collaborato per alcuni anni. 

In seguito ho approfondito le mie conoscenze specializzandomi nei vari aspetti della costruzione, restauro e messa a punto insieme a maestri quali Gabriele Negri, Lambert Houniet, Hans Nebel e Carlos Arcieri, con il quale mi sono perfezionato a New York, presso il suo laboratorio.

Nel 2007 ho conseguito la Laurea Magistrale in Architettura presso l‘Università degli Studi di Firenze, con una tesi dal titolo “Forma e Musica: le meccaniche del Violino”, studio attraverso il quale ho indagato
la famiglia del quartetto d‘archi osservandone nascita e sviluppo fino ai giorni nostri;
analisi delle forme, rapporti e proporzioni;
soluzioni geometriche e loro implicazioni acustiche;
origine concettuale della famiglia del quartetto d‘archi come coincidenza della ricerca del “bello come armonia delle proporzioni” dell’Umanesimo Rinascimento.

Nel 2008 ho aperto la mia attività come liutaio professionista. Dal 2008 al 2012 sono stato membro dell‘Associazione Liuteria Toscana. A Pistoia, nel mio laboratorio situato in pieno centro storico, costruisco e restauro strumenti ad arco.